Cos’è la contropulsazione esterna EECP?

Si tratta di un trattamento ambulatoriale non invasivo che dura 60 minuti e che può essere ripetuto per 35 sedute.  Il paziente è comodamente sistemato su un lettino. Attorno alle sue gambe sono posizionate delle cuffie gonfiabili che si gonfiano e si sgonfiano seguendo il ritmo cardiaco.

Un elettrocardiogramma continuo viene usato per sincronizzare il gonfiaggio e lo sgonfiaggio delle cuffie pneumatiche in modo da aumentare il flusso di sangue che arriverà al cuore e agli altri organi fornendo un flusso “extra” di ossigeno. Uno speciale sensore applicato al dito del paziente misura il livello di ossigenazione e le onde create dal gonfiaggio e sgonfiaggio delle cuffie pneumatiche. In pratica la contropulsazione esterna mima ciò che avviene durante la corsa: il sangue viene spinto verso il cuore e gli organi interni migliorandone l’ossigenazione e producendo sostanze che migliorano la stato di salute generale.
La EECP fa fare esercizio fisico a persone che solitamente non potrebbero farlo perché sofferenti di cuore.
Ed è proprio l’esercizio fisico costante che inizia un circolo VIRTUOSO che migliora le condizioni generali del paziente.

Health Way è Il primo centro di contropulsazione esterna a Roma nato dalla collaborazione di Prometeo Medical Srl e Health Way Dott. Antonino Laudani.

Come funziona la contropulsazione esterna?
Il dolore al torace che il paziente avverte quando esegue uno sforzo o a riposo non sono altro che un segno della mancanza di sufficiente ossigenazione del muscolo cardiaco. Questo può essere dovuto ad un parziale blocco delle piccole arterie che irrorano il cuore. Il dolore si può anche irradiare al braccio sinistro e/o alle spalle.
Nello scompenso cardiaco il cuore non riesce più a fornire sufficiente sangue agli organi perché è stato
danneggiato da un infarto che ha creato zone di malfunzionamento del cuore. La contropulsazione esterna EECP funziona aumentando la quantità di ossigeno fornita al cuore e agli altri organi e riducendo il lavoro che il cuore deve fare per pompare il sangue verso la periferia. Quando il cuore è a riposo le cuffie posizionate sulle gambe del paziente si gonfiano spingendo il sangue verso il cuore e verso le sue arterie. Poi, appena prima della contrazione del cuore, le cuffie si sgonfiano creando un effetto “risucchio” dovuto alla depressione che avviene con lo sgonfiaggio delle cuffie. Quindi Il cuore contraendosi per spingere il sangue ossigenato verso la periferia trova minore resistenza e lavora meno.
In fondo si tratta di un meccanismo semplice e naturale che aiuta il cuore a fare meglio il suo lavoro
usando meno energia e nello stesso tempo ricevendo più sangue dalla periferia (contropulsazione) da un
“cuore” periferico che spinge il sangue verso le coronarie mentre il cuore è in fase diastolica.
Il nostro è un metodo naturale e non invasivo studiato per tutti quei pazienti che hanno avuto
o che cominciano ad avere problemi cardiovascolari.

Schema di funzionamento della contropulsazione esterna EECP
La contropulsazione esterna crea una compressione e una decompressione delle estremità inferiori
durante la fase diastolica del ciclo cardiaco

contropulsazione

Venite a trovarci presso Poliambulatorio Health Way Per una PROVA GRATUITA per info e contatti: info@hwpoliambulatorio.it oppure al numero di telefono 06 5283 1957

CONTROPULSAZIONE ESTERNA CONTROPULSAZIONE ESTERNA